Cantina La Valle in Franciacorta

degustazione la valle

L'Azienda La Valle®, della famiglia Pezzola, si trova a Rodengo Saiano, nel cuore della Franciacorta, in una bellissima zona collinare, particolarmente vocata per la viticoltura, vicino alla celebre Abbazia Olivetana dell’XI secolo ed a pochi Km di distanza dal lago d’Iseo e da Brescia, in Lombardia.
Deve il suo nome al principale terreno dell’Azienda, denominato La Valle®, acquistato dagli antenati nel lontano 1890, come testimonia un atto notarile di quel tempo e da sempre coltivato a vite.
Nel 1990 Eugenio e Giulia Pezzola creano l’Azienda La Valle®, per la produzione esclusiva delle prestigiose bollicine Franciacorta, e la dedicano al padre Giovanni ed allo zio Innocenzo, particolarmente legati a questi luoghi.
I vigneti storici dell’Azienda, amorevolmente coltivati, tra cui La Valle®, “Roccolo”, “Bredina”, “Tesa”, godono di un’esposizione e di un microclima straordinari ed unici e donano uve speciali dai nobili vitigni: Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero; uve ricche di aromi, profumi e sapori.
Nel 1993 escono le prime 3.000 bottiglie di Millesimato, alcune delle quali ancora gelosamente custodite. Negli anni successivi, la collaborazione dei figli, l’amore per la terra, per le sue uve, e la consulenza di prestigiosi enologi, tra cui Jeanne Pierre Valade, hanno reso La Valle® un marchio, conosciuto e consolidato, di Franciacorta di qualità e di nicchia.
Originali sono i nomi in latino dati ai vini, come “Primum”, “Naturalis”, “Regium”, “Zerum”, quasi a voler evocare tempi lontani, in cui il vino era il protagonista di vere e proprie feste.
Alla cantina storica, vecchia e suggestiva, all’interno del caratteristico cascinale di famiglia del ‘400, luogo di silenzi, pace e tranquillità, in cui riposano e maturano i preziosi vini Millesimati e le esclusive Riserve, ed ora destinata anche ad accoglienza, visite guidate, degustazioni ed eventi del mondo del vino, La Valle® aggiunge nel 2010 una nuova cantina, modello di innovazione e tecnologia, dedicata principalmente alla produzione ed alla vinificazione.

Stefano, un ingegnere con le ...idee, ha adottato nuove tecniche e tanta tecnologia per mantenere quanto più possibile la naturalità del prodotto. Unsa vendemmia posticipata, per far si che l'uva ben matura possa giovarsi del proprio zucchero e lieviti selezionati si ma neutri così nella bottiglia si può gustare il sapore del vino e non crosta di pane, biscotti, lievito ecc. tipo dei franciacorta. Pochissimi trattamenti, poca solforosa e tanto amore. Quello proprio traspare e lo trasmette quando andrete a trovarlo.